Philip Rachinger a LSDM

, , Magazine

La cucina di campagna di Philip Rachinger, chef del Mühltalhof, a pochi chilometri da Linz, si contamina di mediterraneità.


Condividi:


Non si risparmia chef Philip Rachinger al banco cucina di LSDM, coadiuvato dal padre Helmut che in questa occasione ha lasciato il proscenio al figlio, sebbene sempre al suo fianco nella gestione del Mühltalhof, ristorante con camere a Neufelden, in Austria. Partono ricoprendo una burrata con foglie di rafano immersa in parte in un’acqua di pomodoro e erba cipollina, a seguire la mozzarella, con cavolfiore e zafferano, viene riposta nel suo liquido di governo a cui sono stati aggiunti fiori di sambuco. Ma è con il black pudding che fanno breccia nel pubblico, piatto iconico del Mühltalhof, per l’occasione convertito ad un mood più mediterraneo con l’aggiunta della mozzarella di bufala. Che si accompagna in una spuma, con un formaggio stagionato austriaco, agli ingredienti abituali come sangue e carne della testa di maiale, lardo, aglio nero, ciliegie e origano. Lo sprigionarsi di sapori nerboruti e distinti da una consistenza rotonda e piena. Nell’intervista, Philip racconta la sua cucina, miscela di luogo e stagione.




Condividi:

Qualcosa di simile